21270789_10154741547911811_6319306952005710851_n

Ho una paura fottuta di tutti quelli che non hanno modelli da seguire. Anzi, tre.
Ci vuole un idolo, quel personaggio inarrivabile che tu non potrai essere mai (ad esempio, il cantante o l’attore di talento, l’atleta da pallone d’oro, la ballerina Etoile di Parigi, …). Questa figura ha il compito di farti emozionare e gasare come se non ci fosse un domani. Per questa figura non proverai invidia ma solo tanto amore.
C’è poi bisogno di un guru. Il guru fa quello che fai tu ma ad altri livelli (l’imprenditore multimilionario, Lo chef in Televisione, …). Ha esperienza, e’ bravissimo, apprezzato da tutti. Il suo compito e’ quello di farti credere che tutto sia possibile, di spronarti a migliorare sempre. È quello che sogni di essere tu un giorno. Per questa figura proverai un po’ di sana invidia ma anche tanto rispetto.
Infine c’è il tuo esempio. Può essere in famiglia (Il papà, la mamma, il nonno) o fuori (il falegname che si sveglia all’alba, la mamma di 5 figli che non si lamenta mai, la persona che ha sconfitto una brutta malattia, …). Questa figura ha il compito di farti amare la vita, quella vera. Nonostante tutto. Per questa figura proverai sempre tenerezza e grande rispetto.
A volte queste figure coincidono. A volte, se sei bravo, tu diverrai il modello di qualcuno. Ecco quello a cui dobbiamo tendere, senza la presunzione di essere già tutto: trasformare poco alla volta la nostra vita in una strada da seguire.