19510580_10154556236066811_7260436624926384407_n

Oggi, seduto sugli scogli (perfetta metafora del mondo del lavoro attuale) ho guardato il mare e mi sono promesso di provare a fare una cosa difficilissima: anche se tutto evolve, non cambiare mai tre aspetti fondamentali del mio modo di vedere il lavoro:
1. Mai smettere di divertirsi. Anche se il gioco si fa duro e si parla solo di business bisogna sempre cercare di vivere le emozioni, seguire l’istinto e a volte sentirsi liberi di fare qualche cazzata.
2. Mai abbassare la qualità. Anche se l’azienda cresce, a volte si delega e tutto si complica, nei limiti del possibile bisogna provare a fare sempre il lavoro migliore possibile.
3. Mai smettere di credere nelle persone. Se smetti di sperare nel genere umano in realtà prima di tutto dubiti di te stesso. Il valore si nasconde ovunque e dobbiamo avere l’umiltà di cercarlo e riconoscerlo.
Infine ho pensato che non devi mai essere all’altezza del livello che hai appena raggiunto ma sempre un pelo sotto. Devi sentire quel sano stress che accompagna la crescita e a volte provare sulla tua pelle quanto è difficile fare cose per te nuove.
I pensieri negativi sono come una nave. Meglio non rimanerci ancorato.
I sogni sono come una mongolfiera.
Meglio rimanerci aggrappato.
E intanto mentre la mente vola un granchio mi punge una chiappa sugli scogli (seconda perfetta metafora del mondo del lavoro attuale)…