17760092_1315379931889360_5641135426058401189_n

 

Sono stato invitato a Torino per una consulenza con l’obiettivo di provare di persona due ristoranti: La Cabane e il Bastimento. Hanno riaperto da pochi giorni, dopo due mesi di chiusura, con una grande novità: adesso non c’è più un muro a dividerli ed è possibile mangiare ostriche, coquillages, pesce freschissimo in qualsiasi dei due ambienti.

17760097_1315391028554917_272413064938793282_n

Ieri sera mentre rileggevo la strategia che avrei proposto, ho visto le ultime foto pubblicate sui canali social e ho iniziato a sbavare come un Basset Hound. Al posto del pc ho caricato in macchina bavaglino, forchette, calice di vino e sono partito come una razza. Al posto delle indicazioni stradali vedevo dei plateaux royales e ho scambiato il casellante per un gambero. Poi, come resto, ho ricevuto mezza ostrica.

Avvolto in questo mare onirico di visioni sono arrivato finalmente a destinazione (due ore dopo), sono sceso dalla macchina e ho scoperto che il mio referente si era dimenticato un piccolo particolare: oggi era il giorno di chiusura.

Siamo finiti al bar dell’angolo a mangiare una piadina.

In ogni caso il pesce è freschissimo…

dicono.

17757439_1315380791889274_8077670720224130292_n17759738_1315380048556015_7267807909557194653_n17634884_1315379981889355_3641247038346738087_n17760092_1315379931889360_5641135426058401189_n