ehr-1476525_960_720

Cosa ho capito della febbre.

Dopo tre giorni che ce l’ho sono conciato come Leonardo di Caprio in The Revenant;

Con la febbre alta (37 e 1) non deliro.
Io sono Trump;

Io non sto a letto. È il letto che sta sopra di me.

Mi fa male anche l’osso di seppia;

Quello non è un colpo di tosse, e’ un detonatore;

Se supero i 37 e 2 si salvi chi può. Non il sottoscritto ovviamente.

Per la proprietà transitiva al lavoro vanno le mie lenzuola. Sono state meno a letto di me;

In camera, tra i germi, se guardi bene ci sono io;

Più brividi di me li prova solo il protagonista di un romanzo di Stephen King;

Il sole mi teme;

Io non sono ipocondriaco. Però ora torno a leggere i miei sintomi su internet.