little-monkey-1418745_960_720

Ormai non le conto più, le volte che ci svalutiamo. Lo noto dappertutto, dal viso coperto dalle lacrime di chi pensa che non merita di essere amato, allo sguardo sfiduciato dell’imprenditore che non capisce quali pesci pigliare (d’altronde non è facile trovare quelli giusti in questo mare di squali) alla voce tremante del ragazzo che si presenta per un colloquio e non fa altro che mettere in mostra fin da subito tutte le sue paure e i limiti. E alla fine ti convince veramente di non fare al caso tuo, anche se eri partito con le migliori intenzioni. Eh si perchè quando non ci sentiamo giusti alla fine contagiamo anche gli altri con il beneficio del dubbio e ci troviamo dentro una profezia che costantemente si autoavvera confermando ogni nostra singola paura. Non a caso si dice che “se mangi le noccioline diventi scimmietta”.

E invece questo pessimismo cosmico che a volte ci percuote è la cosa più naturale al mondo perchè non sempre possiamo azzeccare ogni mossa, piacere a chiunque incontriamo, essere convincenti e brillanti.

A volte, facciamo semplicemente schifo.

p.s. questo articolo è stato scritto esclusivamente per sentirmi meglio e giustificare il fatto che oggi ho rigato accidentalmente con le chiavi tutto lo schermo del pc di un cliente e ora sto meditando di nascondermi  dentro Google per non farmi mai più trovare.